IT EN

Pro.mo

News ed eventi

Orgoglio o pregiudizio? Alla ricerca della vera anima della plastica

Nel dipartimento di Economia Aziendale dell’Università di Verona il 30 ottobre si è tenuta una tavola rotonda con la partecipazione di ricercatori, imprenditori e sociologi sul tema "Orgoglio o pregiudizio? Alla ricerca della vera anima della plastica".

L’obiettivo del convegno era fare un po’ di chiarezza su uno dei materiali più utilizzati al mondo, ma di cui spesso si parla a sproposito. Siamo in contatto quotidiano con decine di oggetti di questo materiale, ma quanto sappiamo effettivamente della plastica? Saremmo in grado di fornire risposte ponderate a quanti ci chiedessero qual è il suo effettivo impatto ambientale?

L’occasione per rispondere a questi quesiti è offerta dalla presentazione dello studio "Il rapporto tra i giovani e l’utilizzo di stoviglie monouso".

Federico Brunetti, docente presso il Dipartimento di Economia Aziendale dell’Università di Verona sottolinea: “la plastica è un materiale che tutti conosciamo e usiamo, per gli indubbi pregi che ha, ma la sua reputazione non è affatto buona soprattutto per l'impatto ambientale che le viene addebitato. Nel Dipartimento di Economia Aziendale abbiamo di recente condotto presso gli studenti una ricerca, affidataci da una importante realtà veronese leader nel settore, con cui abbiamo cercato di capire conoscenza, atteggiamento e comportamento dei giovani nei confronti delle stoviglie monouso in plastica.”

Ne è emerso un quadro estremamente interessante che conferma una conoscenza tutto sommato scarsa che si ha di questo materiale e delle sue ricadute ecologiche. Di qui la necessità di fare il punto su temi come impatto ambientale, sostenibilità, sicurezza e riciclo.

La ricerca è stata fortemente voluta e commissionata all’ateneo veronese da Isap Packaging, azienda leader nella realizzazione di contenitori per alimenti monouso in plastica associata a Pro.mo. Dichiara Marco Omboni, Direttore Marketing e Relazioni esterne di Isap Packaging e Presidente Pro.mo, Gruppo Produttori Stoviglie Monouso in Plastica “Siamo impegnati a sostenere le buone ragioni dei nostri prodotti a livello nazionale ed europeo, ma ci piace adoperarci per sfatare l’assunto “nemo propheta in patria”: questo anche contribuendo a realizzare iniziative di informazione e di vera e propria cultura di prodotto, come in questa occasione. Ben vengano poi anche nuovi progetti esempio di economia circolare o di lotta al littering, che origina soprattutto dalla cattiva educazione e che tanto danno reca all’immagine di prodotti altrimenti utili e sicuri.”

← Torna alle news