IT EN

Pro.mo

News ed eventi

Il 90% della plastica nei mari รจ portata da 10 fiumi

Uno studio pubblicato lo scorso ottobre dalla rivista Environmental Science & Technology dell’American Chemestry Society dimostra che una frazione molto importante dei rifiuti plastici che finiscono in mare proviene dalla terraferma e che i fiumi agiscono da “vettori” di tali rifiuti.

Sono stati analizzati i rifiuti plastici, sia micro (frammenti inferiori a 5mm) sia macro, di un ampio numero di fiumi di diversa portata, tutti direttamente imputabili a una loro cattiva gestione. È emerso che sono i grandi fiumi i responsabili dell’inquinamento marino. È risultato altresì che i primi dieci fiumi immettono in mare fra l’88% e il 95% del carico globale di rifiuti. Elemento significativo è che ben otto di questi fiumi si trovano in Asia, confermando così un altro studio in base al quale undici dei venti paesi al mondo più inquinati dalla plastica sono asiatici. Le spiegazioni di questo fenomeno non sono da ricercare soltanto nella densità di popolazione del continente asiatico – in Asia vive quasi il 60% dei 7,5 miliardi di popolazione mondiale – ma anche da una inadeguata gestione dei rifiuti che riguarda gran parte di questi paesi.

Oltre agli otto fiumi asiatici che inquinano soprattutto il mar Giallo, il mar Arabico e il mar Cinese meridionale, nella top ten dei fiumi inquinanti figurano anche il Nilo che sfocia nel Mediterraneo e il Niger che sfocia nel golfo di Giunea.

← Torna alle news