IT EN

Pro.mo

News ed eventi

Federazione Italiana Cuochi a Cibo Nostrum 2017: il contributo di Pro.Mo

“Una serata. 20.000 ospiti. Oltre 150 ricette degustazione. Stoviglie igieniche, pratiche e riciclabili. Di plastica, ovvio”. Il 12 giugno a Cibo Nostrum la Federazione Italiana Cuochi ha portato ai fornelli la maestria di oltre 1000 chef provenienti da tutta Italia che hanno preparato deliziosi piatti, distribuiti in stoviglie monouso.

Una scelta che nasce dalla sinergia tra Gruppo Pro.mo e la Federazione. Infatti, in virtù di questa collaborazione Isap Packaging SpA, azienda associata a Pro.mo, ha fornito il necessario per allestire e distribuire i piatti degustazione.

Cibo Nostrum è l'evento che da sei anni riunisce professionisti del settore agroalimentare per fare festa, formazione e solidarietà. Nella splendida cornice della Sicilia sospesa fra mare ed Etna, tra Zafferana Etnea e Taormina, un susseguirsi di cooking show, workshop e degustazioni: chiaro che in occasioni del genere la scelta delle stoviglie da utilizzare diventa un fattore-chiave; ed è proprio questa scelta uno degli aspetti che caratterizzano la collaborazione tra la Federazione Italiana Cuochi e il Gruppo Pro.mo. Con tanti piatti da servire e tanti assaggiatori da soddisfare, i cuochi associati FIC sanno bene che le stoviglie in plastica sono la prima scelta: pratiche, sicure, igieniche ed economiche, rappresentano un’ottima soluzione migliore in tutte le occasioni di ristorazione collettiva.

A questi vantaggi si aggiunge poi l’aspetto ambientale: uno studio scientifico di life cycle assessment (LCA) promosso da Pro.mo dimostra che l’impatto ambientale del ciclo di vita delle stoviglie in plastica è mediamente inferiore a quello delle stoviglie compostabili in acido polilattico e polpa di cellulosa, spesso ritenute meno impattanti ed “imposte” in occasioni del genere. Senza dimenticare che il prodotto “Made by Pro.mo” è made in Italy.

“La partnership fra le due associazioni – dice Marco Omboni, presidente di Pro.mo - si fonda dunque su obiettivi condivisi: dare una corretta informazione sul consumo del cibo e l’utilizzo di quanto serve per prepararlo e servirlo, valorizzare le reciproche professionalità e favorire una buona cultura culinaria. Senza dimenticare l’aspetto sociale, che vede la collaborazione tra ProMo e il dipartimento emergenze di FIC, sempre pronto ad attivarsi quando le circostanze lo richiedono.”

In questa prospettiva Pro.mo promuoverà una campagna su un argomento a cui il target delle due associazioni è sicuramente sensibile: la sostenibilità e la riduzione dello spreco alimentare. La campagna si propone di promuovere il “riuso” in ambito alimentare presentando ricette ad hoc elaborate da cuochi FIC, e corretti comportamenti per lo smaltimento delle stoviglie che ne favoriscano il riciclo, dimostrando così un’attenzione alle tematiche sociali e ambientali che va ben oltre l’interesse economico.

 

 

← Torna alle news